Ricerca e Sviluppo

Ricerca e Sviluppo

TECSO lavora costantemente sull’evoluzione tecnologica della propria struttura aziendale. In questa direzione, fin dalla fondazione della società, ha reso operativo al suo interno un Laboratorio di Ricerca e Sviluppo dedicato allo studio di tecnologie innovative ed evolute che consente un aggiornamento continuo su know how, metodo e processi per migliorare prodotti e servirsi, crearne di nuovi e efficientare i flussi di produzione. Un approccio innovativo che si evidenzia nella “visione” della consulenza di TECSO.

LA PARTNERSHIP CON GLI ATENEI

L’impegno in progetti sperimentali altamente innovativi sui nostri Clienti e la costante collaborazione con l’Università di Tor Vergata ha portato alla realizzazione di studi e pubblicazioni a livello internazionale.

IL PROGETTO LAOCOONTE CON IL MISE

L’Intelligenza artificiale e l’applicazione delle tecnologie cognitive e predittive sono, oggi, le protagoniste dei processi industriali più innovativi.
Su questo fronte, il nostro Laboratorio di Ricerca e Sviluppo, che ha aperto la collaborazione anche con l’Università della Calabria, è partner - da marzo 2020 - di LAOCOONTE, un progetto congiunto di Ricerca finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economic (Mise), nell’ambito «Imprese e Competitività» per la Crescita Sostenibile.
Il progetto, della durata di 24 mesi, ha come obiettivo il design, lo sviluppo e il testing in ambito assicurativo e bancario, sanitario e industriale di una piattaforma che consenta di:
•    Raccogliere e normalizzare i dati provenienti da Data Lake, Data Warehouse o Sensori IoT
•    Costruire il modello di analisi in base all’attuale offerta, catena produttiva e all’attuale modello di business
•    Guidare l’utente alla costruzione del modello di forecasting in base al processo che è necessario ottimizzare
In particolare, TECSO dovrà definire un framework applicativo per la profilazione del dato sul soggetto per la realizzazione e commercializzazione di una piattaforma software che va a strutturare un modello “universale” in grado di prescindere dalla tipologia del dato e applicabile a settori diversi.
L’innovatività del progetto sta nel regolarizzare i dati in base al risultato che si vuole ottenere e nel selezionare i migliori algoritmi di classificazione e predizione. E questo, attraverso un’interfaccia semplice, fruibile direttamente dall’utente funzionale.

Lista delle pubblicazioni:

How Web 2.0 improves Business Intelligence: showcase of emerging technologies